News

banner

AL ROVESCIO

cosa succede dalla fine all'inizio

  • Il punto di vista di Riccardo
  • Il punto di vista di Riccardo
  • Il punto di vista di Riccardo
Cosa succede al Rovescio

Il punto di vista di Riccardo

1 Ottobre 2019

Salento con sveglia alla mattina presto, quando iniziano tutte le cose buone. I segreti del pane sono gli stessi poi da sempre e il mestiere del pane (lo sa benissimo Riccardo) è dannatamente complicato. Bisogna metterci tanta voglia e passione, un’assoluta dedizione che si trasforma quasi in devozione se pensiamo che siamo in Salento, una “zona del pane” dove si pensa (a ragione) che il pane debba recitare da protagonista, non è un dettaglio della tavola.
Attraverso le sue grandi abilità nel maneggiare pani, grissini, pizze, più che “farci vedere”, Riccardo Serafino ci ha fatto capire, ha fatto in modo che potessimo condividere con lui il grande gusto della natura, ci ha fatto compiere un viaggio a ritroso nel tempo per cercare i grani del Sud, antichi testimoni di culture e colture sempre sostenibili e perfettamente integrate nel territorio, mai dannose.

Per trasformare il grano e compiere il rito quotidiano del pane, Riccardo Serafino maneggia abilmente anche il tempo, il valore fondamentale di ogni cosa buona. Il tempo di ogni impasto, la sua lievitazione, la maturazione sono tutti aspetti determinanti per garantire prodotti di altissima qualità, gli stessi che abbiamo avuto la fortuna di studiare e gustare nella nostra visita in Taverna.
Siamo stati molto bene a Tricase Porto con Alessandro e la sua famiglia di pescatori, l’energia contagiosa di Gloria Corrado, tutto l’encomiabile staff della Taverna del Porto.
Grazie Riccardo per la tua accoglienza, la complicità e il tempo che ci hai dedicato.
Ci rivediamo presto!

  • Emozioni e buon cibo. Una cena per sentire il proprio corpo
  • Emozioni e buon cibo. Una cena per sentire il proprio corpo
  • Emozioni e buon cibo. Una cena per sentire il proprio corpo
Cosa succede al Rovescio

Emozioni e buon cibo. Una cena per sentire il proprio corpo

20 Marzo 2019

SALUTE, MENTE, EMOZIONI CON IL CIBO
In attesa della prossima cena insieme al nutrizionista Dott. Emanuele Rondina, vi raccontiamo la bellissima serata che si è svolta il 26 febbraio scorso, dedicata a “Emozioni con il cibo”, all’osteria Il Rovescio.

Insieme al Dott. Rondina e ad Andrea Brighi, esperto della pratica Rolfing, si è parlato di come i nostri stati d’animo possano venire influenzati dalle molecole del cibo e come queste agiscano dando degli effetti positivi sul nostro stato d’umore, sulla salute del nostro corpo e delle nostre cellule.
Grazie ad Andrea si è compreso come mantenere una postura corretta per agevolare tutto il processo digestivo.

Una cena con un menu che ha ispirato gli stati d’animo degli ospiti attraverso colori e sapori, appositamente pensati dallo staff in cucina insieme al nutrizionista, ponendo attenzione sia alle molecole presenti che ai colori degli ingredienti.

Il colore è infatti una lunghezza d’onda percepita dal senso della vista e che comunemente nel nostro lessico ci permette di descrivere meglio i nostri stati d’animo, frutto di un’elaborazione del pensiero. Eppure i colori dei cibi vengono generati da determinate molecole che hanno un potente effetto positivo sul nostro organismo, un effetto che ha coinvolto con un divertente gioco tutti e tutte i/le partecipanti.

Non eravate presenti e siete curiosi/e del gioco? Scaricate il TEST e scoprite quale colore dei cibi vi attira di più e perché. Le soluzioni sono ai link in fondo a questo articolo.

Stiamo già lavorando alla prossima cena, prevista per lunedì 8 Aprile, con un tema tutto primaverile: “Come ossigenare le nostre cellule attraverso il cibo e la respirazione”…seguite gli aggiornamenti su facebook.

PER PRENOTAZIONI: prenotazioni@rovescio.it | Tel. 051 523545

Soluzioni del TEST “DI CHE COLORE SEI?”
Se la prevalenza è il colore blu cliccate qui e inserite la password Blu
Se la prevalenza è il colore rosso cliccate qui e inserite la password Rosso
Se la prevalenza è il colore verde cliccate qui e inserite la password Verde
Se la prevalenza è il colore giallo cliccate qui e inserite la password Giallo

  • Cena di San Valentino 2019
  • Cena di San Valentino 2019
  • Cena di San Valentino 2019
Cosa succede al Rovescio

Cena di San Valentino 2019

11 Febbraio 2019

Valentino Santo subito! A Il Rovescio vi aspetta un bel menu per rimandare discussioni, incomprensioni, crucci di coppia e concentrarvi su sapori di stagione e a km 0 che faranno felici tutti e tutte.
Vi aspettiamo giovedì 14 febbraio in osteria con una degustazione pensata ad hoc per la serata.

Entrée
Cous cous di grano duro Fair Trade con arance e mandorle
Prosecco di Valdobbiadene Bollè di Stefano Andreola

Antipasto
Cannolo di pasta fillo ripieno di ricotta di bufala profumata al limone e foglie di rapa
Opzione veg: Vellutata di cavolfiori con olive arrosto, mandorle e crostini di pane (vegan)

Primo
Risotto al Prosecco di Valdobbiadene, con gorgonzola e petali di rosa
Opzione veg: Gnocchetti di farina di ceci e verna con cicorietta saltata, crema di barbabietola al the affumicato, pinoli (vegan)

Secondo
Coniglio in umido di zenzero e mele con insalata di arance e finocchi
Opzione veg: Arrosto di lenticchie e frutta secca ripieno di cipolla rossa caramellata e radicchio, con crema di sedano rapa e bietole (vegan)

Dolce
Torta artigianale “Red Velvet”
Opzione veg: Mousse di cioccolato fondente con granella di nocciole e zenzero

Il menù degustazione di San Valentino costa 40 euro a persona e comprende il coperto, l’acqua naturale e gasata trattata illimitata, il pane fatto in casa con farine macinate a pietra e lievito madre, il calice di benvenuto di Prosecco di Stefano Zola.
E’ possibile aggiungere, al costo di 15 euro a persona, un percorso di tre calici di vino abbinati alle portate.

PER PRENOTAZIONI: prenotazioni@rovescio.it | Tel. 051 523545

  • Capodanno al “rovescio”
  • Capodanno al “rovescio”
  • Capodanno al “rovescio”
  • Capodanno al “rovescio”
Cosa succede al Rovescio

Capodanno al “rovescio”

11 Dicembre 2018

Solitamente vi raccontiamo le nostre avventure “al rovescio”, ma con Ultimo dell’anno e Capodanno diventa subito tutto capovolto, si festeggiano inizio e fine insieme, non si sa se ridere per l’anno andato e piangere per quello che verrà, o al contrario lamentarsi di quanto passato e sperare per il nuovo.
Noi ci saremo in ogni caso, in via Pietralata 75, nel cuore del Pratello e della vecchia Bologna.
Ci saremo il 24 e 25 dicembre, per chi vuole passare le feste natalizie con noi, e ci saremo soprattutto il 31 dicembre, con un gran cenone a km 0! 

Il Rovescio, cena di fine anno 2018
Menù Degustazione
Entrée
Vellutata di zucca con carciofi saltati e crostini di pane
Aperitivo di benvenuto con Prosecco di Valdobbiadene Docg “Le Rive” di Stefano Pola

Bis di Antipasti
Gnocco alla romana
di semolino di riso, con cipolla rossa arrostita, broccoli e pancetta abbrustolita
Opzione veg: Cannolo sfogliato con verdure miste di stagione e crema di topinambour (vegan)
Sformatino di finocchi in foglia dell’orto su crema di cardi (vegan)

Bis di Primi
Tortellini con ripieno di faraona in brodo di carne
Opzione veg: Tortelloni con ripieno di carciofi e salsa aioli alla menta (vegan)
Risotto con riso carnaroli semintegrale, Bitto Dop della Valtellina e tartufo bianco di Monzuno
Opzione vegana: Lasagna verde con sfoglia di grani antichi e cime di rapa,
ripieno di verdure di stagione, mandorle salate e semi misti

Ghiacciata artigianale allo zenzero

Secondi
Petto d’anatra all’arancia con contorno di patate novelle al forno
Opzione veg: Crespella di farina di legumi con carciofi, funghi e hummus di ceci (vegan)
Gran contorno con misto di verdure del mercato di dicembre

Dessert
Torta di zucca con farina di castagne, crema di zucca e mandorle salate
Opzione veg: Torta “tiramisù” con pan di spagna al cacao e crema di pistacchio (vegan)

Meditazione
La nostra piccola pasticceria artigianale (vegan) e caffè

Brindisi di Mezzanotte (su richiesta)
Assaggio propiziatorio di lenticchie e zampone
Panettone artigianale con lievito madre
Apertura e assaggio magnum Franciacorta Brut DOCG Bio dell’azienda agricola Fratus

Il costo della cena è di 60 euro per persona e include:
il nostro pane fatto con lievito madre e le nostre miscele di farine bianche e integrali biologiche macinate a pietra egrani antichi bolognesi, l’acqua trattata naturale e gasata illimitata, il costo del coperto, calice di benvenuto e caffè.

Il costo del “Brindisi di Mezzanotte” è di 10 euro per persona.
Oltre alla carta dei vini, per la cena è previsto un percorso opzionale con quattro calici abbinati
alle diverse portate che costa 16 euro per persona.

All’atto della prenotazione occorre comunicare la scelta di opzioni vegetariane e/o vegane,
segnalare eventuali allergie e/o intolleranze alimentari e comunicare se partecipate al Brindisi di Mezzanotte.

 

PER PRENOTAZIONI: prenotazioni@rovescio.it | Tel. 051 523545

  • SANA 2017: nuovi contatti, team building e… divertimento!
  • SANA 2017: nuovi contatti, team building e… divertimento!
  • SANA 2017: nuovi contatti, team building e… divertimento!
  • SANA 2017: nuovi contatti, team building e… divertimento!
Cosa succede al Rovescio

SANA 2017: nuovi contatti, team building e… divertimento!

27 Settembre 2017

 

Partecipare al SANA, il 29° salone internazionale del biologico e del naturale, è stato come sempre interessante ma anche l’occasione giusta per amalgamare la squadra di lavoro esistente, arricchendo al tempo stesso il nostro elenco fornitori di nuovi nomi.

Al Sana abbiamo incontrato tutti gli amici fornitori con cui non sono mancati scherzi e risate nei loro stand, la loro casa per i giorni della fiera leader del settore bio in Italia. Abbiamo trascorso quindi momenti piacevoli con Riccardo Rossi della Fattoria Romignano, Luciano di Fattoria alle Origini, Paolo Lelli che fornisce attualmente il nostro caffè. Ma non è finita qui.

Abbiamo conosciuto nuove realtà, per esempio la distilleria Walcher, dal Sudtirolo. Questo produttore di distillati bio si aggiungerà presto alle schiere dei nostri fornitori arricchendo la nostra Carta della Meditazione di gustose voci come il fernet e la sambuca. Tra le altre novità, anche l’arrivo nelle nostre cucine dei panetti di zuccheri integrali dell’azienda Panela realizzati con una procedura unica al mondo.

Il SANA per noi è un momento di vera e propria ricerca e scoperta di fornitori che lavorano coerentemente alla nostra filosofia. In altre parole, anche se si tratta di una fiera del biologico, noi puntiamo a conoscere chi lavora in maniera “naturale”, senza badare sempre alle certificazioni. E’ anche il momento in cui possiamo salutare la maggior parte dei nostri fornitori, ma non credete si tratta di solo svago.

Partecipare al SANA richiede molta preparazione. E’ un appuntamento fisso dalla prima edizione e quindi ogni anno ad agosto ci troviamo noncuranti del caldo e facciamo il piano di quali fornitori e prodotti vorremmo approfondire preparando una vera e propria lista. Quest’anno ad esempio la lista conteneva: farine, caffè, liquori, materiale di sala, olii  e una novità… alghe e clorofilla!

Troverete i risultati della nostra partecipazione al SANA nei menu stagionali che vi proporremo. Ci vediamo in Osteria e nella Stanza degli Ospiti!